Vincenzo Cerami

Scrittore e sceneggiatore (Roma, 2 novembre 1940 – Roma, 17 luglio 2013). Tra i più importanti e prolifici in Italia, nel corso della sua carriera ha collaborato con vari registi tra cui Sergio Citti, Marco Bellocchio, Giuseppe Bertolucci, Gianni Amelio e Antonio Albanese, ma soprattutto Roberto Benigni e Pier Paolo Pasolini (suo insegnante di Lettere alle scuole medie). E’ proprio grazie a Pasolini ha iniziato a lavorare nel mondo del cinema, come assistente alla regia. Verso la fine degli anni ’80 è nato il sodalizio artistico con il musicista Nicola Piovani. Insieme hanno fondato la Compagnia della Luna con cui hanno portato in scena una serie di spettacoli e opere in vari teatri e festival italiani, il più famoso dei quali è “Canti di scena”. Tra il 1998 e il ’99, per la sceneggiatura del pluripremiato “La vita è bella” (1998, diretto e interpretato da Roberto Benigni), ha ricevuto la candidatura all’Oscar e al BAFTA e ha vinto il David di Donatello e il Nastro d’argento. Oltre a scrivere soggetti e sceneggiature, ha dato alle stampe numerosi scritti tra cui “Un borghese piccolo piccolo” (1976), “Amorosa presenza” (1978), “Addio Lenin” (1981), “Tutti cattivi” (1981), “Ragazzo di vetro” (1983), “La lepre” (1988 ), “L’ipocrita” (1991), “La gente” (1993), “Consigli a un giovane scrittore” (1996), “Fattacci” (1997), “Canti di scena” (1999), “Fantasmi” (2001).  Ha tenuto anche un corso di scrittura creativa all’Istituto di Scienza delle comunicazioni della Pontificia Università Gregoriana nell’anno accademico 2000/2001.

A Gutenberg 4 (2006 Utopie e Disincanti) sono stati  presentati e discussi “L’incontro”, edizioni Mondadori  e “La bella e la bestia”, edizioni Donzelli.

Seguici anche su

Facebook
Facebook
Twitter
YouTube
YouTube
Instagram
SOCIALICON