Michela Marzano

Nata nel 1970 a Roma, dopo aver conseguito il perfezionamento in Filosofia alla Scuola Normale Superiore di Pisa e in Bioetica alla Sapienza Università di Roma, è diventata professore ordinario di Filosofia all’Università di Parigi V René Descartes. Ha diretto il Dipartimento di Scienze Sociali della Sorbona, prima di diventare deputata per il Partito Democratico. Autrice di numerosi saggi e articoli di filosofia morale e politica, ha curato il “Dictionnaire du corps” (PUF, 2007). Collabora con il quotidiano “la Repubblica” e la rivista “Vanity Fair”. Nel 2014 ha vinto il premio letterario Bancarella con il volume L’amore è tutto. È tutto ciò che so dell’amore, edito da UTET.

A Progetto Gutenberg 14, anno 2016,  si è letto Papà, mamma e gender, De Agostini, sulla questione sollevata dalle discriminazioni e violenze contro le donne, le persone omosessuali e transessuali.

A Gutenberg 16, anno 2018, si legge L’amore che mi resta, Einaudi e Le virtù cardinali. Prudenza, Temperanza, Fortezza, Giustizia. scritto con Remo BodeiGiulio GiorelloSalvatore Veca, Laterza.

 

Seguici anche su

Facebook
Facebook
Twitter
YouTube
YouTube
Instagram
SOCIALICON